foto del muro del bastione

Siamo intorno al 1550, quando tutto il Mediterraneo era oggetto di attacchi dei pirati saraceni, i quali, partendo dal nord Africa, facevano rapide ed improvvise incursioni lungo le coste siciliane per depredare le città, rapire donne e uomini da vendere come schiavi nei loro mercati.

Catania scampò ad un grave pericolo nella primavera del 1551, quando la flotta del pirata saraceno Dragut fu avvistata nei pressi della scogliera dell’Armisi, ma per fortuna, un forte vento allontanò le navi. Sollecitati dal pericolo occorso, il 30 novembre 1553 i catanesi misero mano alla costruzione di mura e bastioni a maggiore difesa della città.

Vedi la storia del Bastione degli Infetti

Open Data

I dati relativi agli eventi che si tengono al bastione sono rilasciati come open data con licenza CC BY 4.0, ossia possono essere scaricati e riutilizzati in qualsiasi modo e a qualsiasi fine con l'unica limitazione di dover citare questa pagina come fonte.

Sono accessibili nelle seguenti modalità:

  1. ontologia OWL in RDF/XML
  2. SPARQL endpoint,
  3. Internet Calendar,
  4. Feed RSS Atom.